< Ritorna

Stampa

Alle frontiere della violenza

La violenza di genere colpisce tutte, ogni giorno. Anche le donne migranti

di

Veronica Galster

Ieri ricorreva la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, una forma di violenza tra le più diffuse al mondo e che coinvolge individui, famiglie e intere comunità. Se è vero che colpisce tutte le donne indistintamente, spesso la violenza che colpisce quelle migranti richiede una lettura del fenomeno molto più articolata, poiché la vulnerabilità delle loro condizioni e del loro statuto raddoppia. È perciò fondamentale garantire un accesso tempestivo a servizi adeguati sul territorio a queste donne: nessuna va lasciata sola, nessuna va abbandonata al proprio destino senza protezione.


La situazione delle donne vittime di violenza in fuga dai loro paesi e che chiedono asilo sono ancora poco visibili. Quando riescono a raggiungere i paesi occidentali, spesso viaggiando sole, subiscono in varie forme l’inferno della violenza, continuando ad essere esposte al rischio di subirla anche nei paesi d’accoglienza. La statistica criminale di polizia, ad esempio, mostra una quota sovra proporzionale di casi di violenza domestica tra le persone straniere.

E proprio per accendere i riflettori sulla realtà delle donne migranti, la rete nate il 14 giugno, in collaborazione con Comundo e Sos Ticino, organizza una serata pubblica dal titolo: «Alle frontiere della violenza», mercoledì 1 dicembre, dalle 18 alle 20, all’auditorium Bellinzona.

Interverranno personalità di primo piano che si occupano direttamente e quotidianamente del tema: Corinne Sala, direttrice della sede Svizzera italiana di Comundo; Mario Amato, direttore di Sos Ticino; Monica Marcionetti, responsabile del servizio May Day; Anne Schmid, Coordinatrice della Piattaforma svizzera contro la tratta degli esseri umani; Rosemarie Weibel, avvocata e membra del Fri istituto svizzero per le scienze giuridiche femministe e gender law. Ci sarà inoltre Simona Lanzoni, partecipante dal 2015 al Gruppo di lavoro di esperti sulla violenza contro le donne e la violenza domestica, nonché vicepresidente della Fondazione Pangea Onlus.

Per maggiori informazioni sull’evento : www.nateil14giugno.ch Per accedere all’auditorium sarà necessario il Covid-Pass. Per iscrizioni: info@avaeva.ch

 

Pubblicato

Venerdì 26 Novembre 2021

Leggi altri articoli di

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Giovedì 30 Giugno 2022

Torna su

Editore

Sindacato Unia

Direzione

Claudio Carrer

Redazione

Francesco Bonsaver

Raffaella Brignoni

Federico Franchini

Veronica Galster

Mattia Lento

Indirizzo
Redazione area
Via Canonica 3
CP 1344
CH-6901 Lugano
Contatto
info@areaonline.ch
Inserzioni pubblicitarie

Tariffe pubblicitarie

T. +4191 912 33 80
info@areaonline.ch

Abbonamenti

T. +4191 912 33 80
Formulario online

INFO

Impressum

Privacy Policy

Cookies Policy

 

© Copyright 2019